L’HAMBURGER PERFETTO

il

Ciao a tutti gli aspiranti Grillmaster, oggi parleremo di come preparare l’hamburger perfetto.

Per ottenere un hamburger che vi farà drizzare tutti i peli del corpo, dovremo partire come al solito da una materia prima spettacolare.

Qui rispetto ad altre volte, siamo più facilitati, ultimamente anche nella grande distribuzione si trovano dei buoni prodotti a ottimi prezzi.

Hamburger di Black Angus, Hamburger di Chianina sono un ottimo compromesso, ma se vogliamo parlare di perfezione allora dobbiamo parlare di hamburger fatti in casa o dal vostro macellaio di fiducia su vostra espressa indicazione.

La prima regola è il tipo di carne, al contrario di quello che si pensa, non tutti i tipi di carne vanno bene, carne troppo magra tenderà ad asciugarsi troppo velocemente in cottura, questo ci lascerà quella brutta sensazione di stoppaccioso in bocca. Quindi ? direte voi, secondo il mio parere fatevi preparare del macinato con taglio di reale che è ricco di collagene e fatevi aggiungere un 20% di grassi.

Questa composizione vi permetterà di poter avere la giusta succosità in cottura, se decidete di preparare da voi i vostri hamburger ricordatevi di tenere sempre fredda la vostra carne, perchè la carne macinata sviluppa molto facilmente cariche batteriche importanti, che come ben sapete possono essere pericolose; come consiglio quando macinate la carne usate un tritacarne manuale e non un robot elettrico che scalderebbe troppo.

La seconda regola è avere uno spessore non troppo basso. Quando andrete a confezionare i vostri Hamburger, fateli con uno spessore di circa 2cm. Questo permette in cottura, di non far penetrare troppo velocemente il calore all’interno.

La terza regola è la tecnica di cottura, cioè non stracuocete troppo la vostra carne, girate spesso (all’incirca ogni 2 minuti) questo permetterà al calore di penetrare poco alla volta fino al centro. Quando raggiungete i 65/70 gradi saranno pronti, io sconsiglio una temperatura inferiore perchè la carica batterica del macinato potrebbe essere ancora presente, mentre a temperature superiori l’effetto segatura è in agguato.

La quarta regola è la scelta del pane, qui si entra in un terreno molto scivoloso, perchè purtroppo reperire un buon pane per hamburger non è per niente semplice. Il pane deve essere morbido ma non gommoso e prima di essere servito deve essere leggermente imburrato e tostato, per un risultato perfetto vi consiglio di fare anche questo a casa (vi posterò la ricetta a parte).

La quinta regola è un ottimo accompagnamento, qui la fantasia è indispensabile, potete unire salse, verdure, sottaceti o formaggi, ognuno deve e si può sbizzarrire secondo i suoi gusti.

A questo punto come al solito provateci e buon divertimento.

OSS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...